.

 "Collana di Semiotica" accoglie e presenta saggi e materiali didattici o di ricerca che si situano nel campo di riflessione delle discipline della significazione e della comunicazione. Vuole essere uno spazio aperto sia a contributi di carattere teorico-metodologico, sia ad esercizi di analisi critica sulle forme semiotiche di testi, pratiche e discorsi.
I libri sono acquistabili online presso i principali rivenditori (IBS) o scrivendo a Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. . Per proposte di pubblicazione consultare questo format.

Isabella Pezzini presenta "Collana di Semiotica"



Metamorfosi dello sguardo. Museo e Semiotica - Santos Zuzunegui

Autore: Santos Zuzunegui, a cura di Luisa Scalabroni
Titolo: Metamorfosi dello sguardo. Museo e Semiotica.
Edizioni Nuova Cultura
Collana di Semiotica
(diretta da Isabella Pezzini)
Pagine: 174

Formato: 14 x 20 cm

Illustrazioni: b/n

Anno: 2011

ISBN: 978-88-6134-588-1

Prezzo di copertina: 13 euro


Oggi quando si parla di un nuovo museo si sta parlando di qualcosa di più che di un luogo per la contemplazione più o meno estatica di opere classificate come artistiche. Il Museo, in quanto composizione di uno spazio architettonico, collezione di opere e proposta di visione delle stesse, può essere analizzato in termini discorsivi? È possibile e pertinente interrogare il Museo come se fosse un testo, come espressione di un fare collettivo significante e cercare di leggervi la manifestazione (una delle tante) dell'immaginario sociale? Diverse spiegazioni di taglio sociologico hanno tentato di spiegare questa "mania dei musei" che costituisce parte integrante del nostro tempo, il testo di Santos Zuzunegui adotta invece una prospettiva di taglio semiotico, cercando di comprendere il funzionamento significativo dell'oggetto museo.


Santos Zuzunegui insegna Comunicazione audiovisiva presso la Facoltà di Scienze sociali e della comunicazione dei Paesi Baschi. Si interessa di teoria e storia del cinema, teoria dell'immagine, semiotica e teoria del discorso.

 
Dario Mangano: Archeologia del contemporaneo. Sociosemiotica degli oggetti quotidiani

Autore: Dario Mangano
Titolo: Archeologia del contemporaneo. Sociosemiotica degli oggetti quotidiani.
Edizioni Nuova Cultura

Collana di Semiotica
(diretta da Isabella Pezzini)
Pagine: 217

Formato: 14 x 20 cm

Illustrazioni: b/n

Anno: 2011

ISBN: 978-88-6134-582-9

Prezzo di copertina: 15 euro


Cosa succederebbe se un archeologo del futuro ritrovasse il nostro attuale mondo in uno dei suoi scavi?
Immaginiamo per un momento che a seguito di un qualche cataclisma tutta la realtà come la conosciamo venisse ricoperta da uno spesso strato di terra e ogni memoria di essa cancellata. Egli dovrebbe porsi rispetto alla nostra contemporaneità come l'archeologo del presente si pone di fronte a un'epoca preistorica, potendo contare solo su oggetti a partire dai quali ricostruire una intera civiltà.
È questa, dopotutto, la sua abilità: passare dalla forma delle cose alla forma della cultura che le ha prodotte.


Introduzione

 
Mitologie dello Sport. 40 saggi brevi

Autore: Pierluigi Cervelli, Leonardo Romei, Franciscu Sedda, a cura

Titolo: Mitologie dello Sport. 40 saggi brevi

Edizioni Nuova Cultura

Collana di Semiotica

(diretta da Isabella Pezzini)

Pagine: 362

Formato: 17 x 24 cm

Illustrazioni: b/n

Anno: 2011

ISBN: 9788861344273

Prezzo di copertina: 18 euro


Lo sport è un tema pervasivo nel discorso sociale. Dal vecchio Bar Sport fino all’ampio spazio mediale è difficile non percepirne il rumore, non imbattersi in conversazioni fra tifosi, non essere coinvolti dai grandi eventi, dai destini dei campioni, dagli scandali. Il discorso dello sport è una sorta di laboratorio permanente, di traduttore universale, dove gli eventi descritti, raccontati e commentati all’infinito stanno anche sempre per qualche cosa d’altro. Le loro pagine sono la premessa per una sfida editoriale che ha coinvolto più di 30 studiosi di diverse nazionalità, i cui brevi saggi inediti riannodano e rilanciano il discorso su questo tema decisivo, offrendoci nuovi miti d’oggi. Insieme ad essi, alcuni scritti celebri e introvabili, di Eco, Barthes, Freyre e Pasolini. 

Vedi l'indice e la premessa
Vedi la copertina

 
Roma: luoghi del consumo, consumo dei luoghi - a cura di Isabella Pezzini

Autore: AA. VV.
Titolo: Roma: luoghi del consumo, consumo dei luoghi. Ara Pacis, Auditorium, Esquilino e altro. Analisi semiotiche e sociolinguistiche
Edizioni Nuova Cultura
Collana di Semiotica
(diretta da Isabella Pezzini)
Pagine: 459

Formato: 14 x 20 cm

Illustrazioni: b/n

Anno: 2009

ISBN: 978-88-6134-361-0

Prezzo di copertina: 20 euro


Il libro raccoglie i risultati della ricerca condotta dalla unità locale di Roma (Sapienza Università, Dipartimento di Sociologia e Comunicazione) nell’ambito del progetto PRIN 2006 intitolato “La città come testo. Scritture e riscrittura urbane” diretto da Ugo Volli. Il progetto nazionale, ormai concluso, ha dato luogo a diverse pubblicazioni, fra le quali quella degli Atti del Convegno organizzato dallo stesso Volli a Torino nel maggio 2008 (cfr. Leone, a cura, 2009).In questo libro sono presentati i contributi di ricerca dell’unità  romana, arricchiti dalle discussioni e dagli ulteriori contributi raccolti in occasione del Convegno tenuto a Roma il 26-27 giugno 2009. 

Indice - Premessa

 
Scrivere futurista - Giovanni Bove

Autore: Giovanni Bove
Titolo: Scrivere futurista La rivoluzione tipografica fra scrittura e immagine.
Prefazione di Paolo Fabbri
Edizioni Nuova Cultura
Collana di Semiotica
(diretta da Isabella Pezzini)
Pagine: 134

Formato: 14 x 20 cm

Illustrazioni: b/n

Anno: 2009

ISBN: 978886134306

Prezzo di copertina: 11 euro


Questo libro presenta il trattamento che l'avanguardia futurista italiana ha riservato alla scrittura. L'approccio semio-linguistico guida l'analisi della scrittura intesa come sistema segnico in grado di generare originali linguaggi visivi.

Gli articoli raccolti nel volume mettono a fuoco i processi di significazione e le tecniche di composizione testuale adottate dai futuristi italiani. Sviluppando l'analisi di effetti retorici, prosodici, aspetti stilistici e meccanismi testuali, il libro si propone come un supporto molto efficace per svelare -attraverso gli strumenti della semiotica visiva -l'irruenza della scrittura d'avanguardia futurista. La prefazione al volume è di Paolo Fabbri (www.paolofabbri.it), cattedratico di Semiotica delle arti e Letteratura artistica allo Iuav di Venezia, dove coordina il Lisav (Laboratorio Internazionale di Semiotica a Venezia, www.lisav.it).

Giovanni Bove insegna presso la Facoltà di Scienze della Comunicazione della “Sapienza” di Roma dove ha tenuto corsi di Semiotica, Semiotica dell'e-learning, Tecniche della scrittura e della comunicazione efficace. Ha svolto attività di ricerca in Italia e allʼestero (EHESS, Parigi), sul tema dei linguaggi sincretici (in particolare sulla commistione fra scrittura e immagini) e dei sistemi espressivi delle avanguardie artistiche. Fra le sue pubblicazioni: “L'antipubblicità: azioni di riscrittura in movimento”, in E/C n.2, serie speciale della rivista AISS “Riscrivere lo spazio: pratiche e performance urbane”, a cura di E. Codeluppi, N. Dusi e T. Granelli (2008); “Onomatopea grafica e pioggia antidannunziana: il sonoro visualizzato”, in Il Verri, n.33 (2007).

Scrivere futurista è un volume che rientra nella “Collana di Semiotica” (diretta da Isabella Pezzini), creata per accogliere e presentare saggi e materiali didattici o di ricerca che si situano nel campo di riflessione delle discipline della significazione e della comunicazione. La Collana vuole essere uno spazio aperto sia a contributi di carattere teorico-metodologico, sia ad esercizi di analisi critiche sulle forme semiotiche di testi, pratiche e discorsi (www.isabellapezzini.it).

 
<< Inizio < Prec. 1 2 Succ. > Fine >>

Pagina 2 di 2
templates/ip/images/menu15