.

Isabella Pezzini è professore ordinario di Filosofia-Teoria dei linguaggi (MFIL/05), afferisce al dipartimento di Comunicazione e Ricerca Sociale ed è attualmente titolare degli insegnamenti di Semiotica della moda (LT in Scienze della moda, Facoltà di Lettere) e di Semiotica della città e dei luoghi del consumo (LM in Organizzazione e marketing delle imprese presso la Facoltà di Scienze Politiche, Sociologia e Comunicazione) dell’Università Sapienza di Roma. Fa parte del Collegio docente del Dottorato in Comunicazione, Ricerca Sociale e Marketing della stessa Università. Ha fatto parte del comitato scientifico del Dottorato in Semiotica dell’Università di Bologna e dell’Istituto Superiore di Scienze Umane di Firenze. È stata nella direzione del Master in Ideazione, marketing e management degli eventi culturali (Sapienza di Roma), e co-direttore scientifico del progetto “Semiotica, cultura e comunicazione” degli Archivi Audiovisivi dell’ESCOM di Parigi. Dal 2008 al 2012 ha fatto parte della Commissione Istruttoria per la valutazione dei Dottorati di Ricerca del Senato Accademico della Sapienza; nel 2009-2010 ha fatto parte del Consiglio Accademico dell’Ateneo Federato delle Scienze Umane, delle Arti, dell’Ambiente; dal 2011 al 2017 è stata rappresentante dei professori ordinari nella Giunta di Dipartimento. 

Nel 2012 Ha promosso un Accordo Internazionale tuttora attivo fra Sapienza e l'università PUC-SP (Brasile), nell'ambito del quale ha realizzato diversi scambi docenti, studenti e realizzato ricerche e convegni. 

Ha promosso accordi Erasmus con le Università di Lovanio; Tartu; Bucarest; Parigi 8.  

Dal 2017 è responsabile scientifico dell’Unità di ricerca del Dipartimento CORIS: Studi urbani, creatività, media.

Dal 2009 al 2012 è stata presidente dell’Associazione Italiana Studi Semiotici. Ha fatto parte del Comitato esecutivo della Società Italiana di filosofia del Linguaggio e fa parte attualmente del Comitato Nomine della stessa società. Aderisce all'Associazione Emilio Garroni. 

Nel 2014 ha fondato LARS, Laboratorio Romano di Semiotica, che dirige, attivo con varie attività didattiche e di ricerca presso il Dipartimento CORIS.

Dal 1981 è redattrice della rivista Versus-Quaderni di studi semiotici diretta da Umberto Eco.Dal 2017 fa parte del Comitato di direzione della stessa rivista, diretta da Patrizia Violi. È nel board delle riviste E/C; Lexia; Carte Semiotiche, Comunicazione.doc e di Sensibilia, Colloquium permanente su Estetica e Percezione (fino al 2017). È nel board scientifico di "Visual Studies". Dirige la Collana di Semiotica presso le Edizioni Nuova Cultura (Roma), è nel comitato scientifico delle collane semiotiche di Mimesis (Milano) e di Bononia University Press (Bologna), e inoltre delle collane "Riflessi" (Roma, Aracne); "La figura nel tappeto. Teoria della letteratura", diretta da Ugo Olivieri (Napoli) e "Fare paesaggi/Making landscape" (Roma, Aracne), diretta da Gianni Celestini.  

Laureata in Filosofia a Bologna nel 1980, si è specializzata presso l’EHESS di Parigi con A.J.Greimas e ha conseguito il Dottorato di ricerca in Semiotica a Bologna nel 1990, con Umberto Eco. È stata docente presso le Università di Bologna (88/89), Zurigo (89/90), Ferrara (90/93), Roma (93/96); ricercatrice (96/98) presso l'Università di Siena. Ha inoltre tenuto conferenze e seminari presso le università di Bucarest, Sofia, Cambridge (UK), Imatra, Limoges, Londra, Lovanio (UCL), Madrid, Parigi (EHESS), San Paolo del Brasile (PUCS); Pinar del Rio (Cuba), Vitoria (Brasile), Lisbona, Bogotà, Medellin (Colombia), Hammamet, Haifa.  

La sua ricerca riguarda temi di semiotica generale in relazione alle teorie dei linguaggi (lo sviluppo moderno e contemporaneo della disciplina; le sue radici epistemologiche; il dibattito teorico interno). La semiotica del testo e della narratività sono approfondite sia a livello teorico sia a livello metodologico in diversi filoni di ricerca (enunciazione; espressione della soggettività e dell’affettività; forza persuasiva ed efficacia simbolica) e tipologie testuali: lavori di analisi specifiche vertono su testi letterari e narrativi, si estendono a testi e percorsi visuali e sincretici. L’ambito della comunicazione di massa è indagato soprattutto in quanto manifestazione dell'immaginario culturale contemporaneo: le ricerche in questo campo sono indirizzate alla messa a punto teorico-metodologico di strumenti di indagine, secondo un approccio sociosemiotico e di semiotica delle culture, focalizzate in studi di caso dedicati all’evolversi dei modelli televisivi, giornalistici, dei generi e dei formati testuali. L’analisi del linguaggio dei media si concentra in particolare sulla pubblicità come pratica discorsiva dominante, sui linguaggi del consumo, sulla trasposizione mediatica del discorso politico-elettorale. 

Di recente, estende i suoi studi al campo della semiotica dello spazio urbano e dell’architettura, con particolare interesse per gli spazi pubblici, i luoghi del consumo e i musei: è stata responsabile di una unità di ricerca nell’ambito del progetto nazionale Cofin (Prin 2006), sulla “Scrittura e riscrittura della città”, diretto da Ugo Volli.  

Ha pubblicato numerosi articoli su libri e riviste nazionali e internazionali.


I suoi ultimi libri sono: Introduzione a Roland Barthes (Roma-Bari, Laterza, 2014); Semiotica dei nuovi musei (Bari, Laterza, 2011); Immagini quotidiane. Sociosemiotica visuale (Roma, Laterza, 2008). L’ultimo volume curato è, con Vincenza del Marco, Nella rete di Google. Dispositivi, strategie e pratiche del motore di ricerca che ha cambiato la nostra vita, Milano, Angeli, 2017. Ha inoltre pubblicato Le passioni del lettore. Saggi di semiotica del testo (Milano, Bompiani, 1998); La tv delle parole. Grammatica del talk show, (Roma, Eri-Rai, 1999); Lo spot elettorale. La vicenda italiana di una forma di comunicazione politica (Roma, Meltemi, 2001); Il testo galeotto. La lettura come pratica efficace (Roma, Meltemi, 2007). Fra i volumi che ha curato: Trailer, spot, siti, banner, Le forme brevi della comunicazione audiovisiva (Roma, Meltemi, 2003); Le avventure di Pinocchio. Tra i linguaggi, con Paolo Fabbri (Roma, Meltemi 2004); Scene del consumo. Dallo shopping al museo, con Pierluigi Cervelli (Roma, Meltemi, 2006); con Gianfranco Marrone: Senso e metropoli. Per una semiotica posturbana e Linguaggi della città. Senso e metropoli II. Modelli e proposte di analisi (Roma, Meltemi, 2006 e 2008), con Vincenza del Marco: La fotografia. Oggetto teorico e pratica sociale (Roma, Nuova Cultura, 2011); con Lucio Spaziante, Corpi mediali. Semiotica e contemporaneità, Pisa, ETS, 2014. Ha curato anche Roma: luoghi del consumo, consumo dei luoghi, Ara Pacis, Auditorium, Esquilino e altro, Analisi semiotiche e sociolinguistiche (PRIN 2006) (Roma, Nuova Cultura 2009); Roma in divenire fra identità e conflitti, (Roma, Nuova Cultura 2016).


English CV


Isabella Pezzini is Professor of Philosophy, Theory of Language (MFIL/05), at the Department of Communication and Social Research, teaching Semiotics to the Faculty of Political Science, Sociology and Communication at the Sapienza University of Rome (teachings 2017-2018: Semiotics of Fashion; Semiotics fo the City and places of consumption). She is member of the PhD Program in Communication, Social Sciences, Marketing of the same University, and member of the Scientific Board of the PhD in Semiotics at the University of Bologna (SUM).   

From 2009 to 2012 she was the President of the Italian Association of Semiotic Studies (AISS). She too served on the Executive Committee of the Italian Society of Philosophy of Language.

Since 1981 she is coeditor of "Versus - Semiotic studies", edited by Umberto Eco, and member of the editorial board of E/C; Lexia; Comunicazione.doc and Sensibilia, Permanent Colloquium on Aesthetics and Perception. She is the editor of “Collana di semiotica” (Nuova Cultura, Rome), and member of the scientific committee of semiotics series studies (Mimesis, Milan; Bononia University Press, Bologna) and others.

From 2017 is scientific referee of the research unit of Departement CORIS: Urban Studies, creativity, media.

She graduated in Philosophy at Bologna in 1980, specialized at the EHESS in Paris (DEA in Linguistics) and achieved her PhD in Semiotics at Bologna in 1990, under the direction of Umberto Eco. She’s been adjunct professor at the University of Bologna (88/89), Zurich (89/90), Ferrara (90/93), Rome (93/96); researcher (96/98) at the University of Siena. She has also given lectures and seminars at the universities of Bucarest, Sofia, Cambridge (UK), Imatra, Limoges, Londra, Lovanio (UCL), Madrid, Parigi (EHESS), San Paolo del Brasile (PUCS); Pinar del Rio (Cuba), Vitoria (Brasile), Lisbona, Bogotà, Cali, Bucaramanga, Medellin (Colombia), Hammamet, Haifa.  

Her research covers topics of general semiotics in relation to theories of language (the development of modern and contemporary discipline, epistemological and theoretical debate). The semiotics of text and narrative are both theoretical and methodological level practiced in several areas of research (statement, expression of subjectivity and affectivity; persuasive and symbolic efficacy): analytical studies relate to specific texts literary and narrative, and extended to the visual and syncretic pathways. The mass communication is mainly investigated as a field of the contemporary imaginary, according to a semiotic approach, focusing in case studies dedicated to changing patterns of television, journalism, textual genres and formats. 

Recently, she extended his studies to semiotics of space and architecture, with particular interest in public spaces, places of consumption and museums. She has been responsible for a research unit within the national project Cofin (PRIN 2006) , on "Writing and rewriting of the city", directed by Ugo Volli. In 2012 she promoted an International Accord between Sapienza and PUC-SP (Brazil), still active,in which she develop a comparative research on contemporary metropolis, now published in the books: Roma in divenire tra identità e conflitti (Isabella Pezzini ed, Roma, Nuova Cultura, 2016; San Paolo in divenire tra identità, conflitti, riscritture (Ana Claudia De Oliveira ed., Roma, Nuova Cultura, 2017) 


Latest publications: Roland Barthes (Bari, Laterza, 2014); Semiotica dei nuovi musei (Bari, Laterza, 2011); Immagini quotidiane. Sociosemiotica visuale (Roma, Laterza, 2008). With U.Eco, Le musée, demain, Casimiro, 2015. Editor: with Vincenza del Marco, ed., Nella rete di Google. Pratiche, strategie e dispositivi del motore di ricerca che ha cambato la nostra vita (Milano, Angeli, 2017); La fotografia. Oggetto teorico e pratica sociale (Roma, Nuova Cultura, 2011). Others: Le passioni del lettore. Saggi di semiotica del testo (Milano, Bompiani, 1998); La tv delle parole. Grammatica del talk show, (Roma, Eri-Rai, 1999); Lo spot elettorale. La vicenda italiana di una forma di comunicazione politica (Roma, Meltemi, 2001); Il testo galeotto. La lettura come pratica efficace (Roma, Meltemi, 2007). Editions: Trailer, spot, siti, banner, Le forme brevi della comunicazione audiovisiva (Roma, Meltemi, 2003); Le avventure di Pinocchio. Tra i linguaggi, with Paolo Fabbri (Roma, Meltemi 2004); Scene del consumo. Dallo shopping al museo, con Pierluigi Cervelli (Roma, Meltemi, 2006); with Gianfranco Marrone: Senso e metropoli. Per una semiotica posturbana e Linguaggi della città. Senso e metropoli II. Modelli e proposte di analisi (Roma, Meltemi, 2006 e 2008); Roma: luoghi del consumo, consumo dei luoghi, Ara Pacis, Auditorium, Esquilino e altro, Analisi semiotiche e sociolinguistiche (PRIN 2006), Roma, Nuova Cultura 2009. With Nicolò Savarese eds., Spazio pubblico fra semiotica e progetto, Roma, INU, 2014.  

 
templates/ip/images/menu15