.
Viale Togliatti a Roma: una strada in cerca d’Autore. Un’inchiesta semiotica tra paesaggio, pratiche, rappresentazioni

Autori: Isabella Pezzini e Riccardo Bertolotti, a cura

Titolo: Viale Togliatti a Roma: una strada in cerca d’Autore. Un’inchiesta semiotica tra paesaggio, pratiche, rappresentazioni

Editore: Società Editrice Esculapio

Collana: Quaderni di Etnosemiotica

ISBN: 9788893851268

Anno: 2019

Pagine: 122

Prezzo di copertina: 14€


Di solito i luoghi scelti per un’analisi presentano qualche ragione intuitiva di interesse, una densità semantica che si impone e che chiede di essere descritta/spiegata attraverso la frequentazione e l’elaborazione di una sintesi concettuale. Nel caso di questo lungo viale romano, via Togliatti, il motivo di attrazione sta anzitutto nel nome, e cioè nella de- dica a uno storico dirigente del Partito Comunista Italiano cui è legata l’evocazione di un momento fondamentale dell’Italia del dopoguerra. Un altro tratto che si impone, questa volta alla vista, è rappresentato da una piantata di pini marittimi, divenuti alberi storici, lunga quasi dieci chilometri: un paesaggio “romano” davvero di impatto, che da Ponte Mammolo conduce lo sguardo sino agli archi dell’Acquedotto Alessandrino. Ma in questo caso “scendere in strada” e studiare i vari aspetti della sua vita diurna e notturna si rivela un’esperienza largamente disforica. Ne esce così l’articolato rapporto su una incompiutezza a più livelli che si traduce in incuria, inefficienza e illegalità, alle quali gli abitanti disillusi si adattano il più delle volte volgendo le spalle. E contemporaneamente emerge il senso urgente di una vasta impresa di rigenerazione e riscatto, che possa fare di questo vasto spazio un luogo “pieno”: vissuto, identitario, attrattivo ed esemplare nel senso migliore.


Testi di: Tiziana Barone, Riccardo Bertolotti, Vincenza Del Marco, Rossella Gaudio, Elia M. Cornelio Marí, Bianca Terracciano.

 
Gli schermi dell'apparire. Tecnologie, immaginazione, forme di vita fra semiotica ed estetica

Autori: Riccardo Finocchi e Isabella Pezzini, a cura

Titolo: Gli schermi dell'apparire. Tecnologie, immaginazione, forme di vita fra semiotica ed estetica/ Appearance Screens. Technologies, Imagination, Forms of Life between Semiotics and Aesthetics

Versus - Quaderni di Studi Semiotici, annata XLV, n. 2, luglio-dicembre

Editore: Il Mulino  

ISBN: 978-88-15-27027-6

Anno: 2017

Pagine: 374

Prezzo di copertina: 28€


Per ulteriori informazioni sui contributi si rimanda a questo link.

 
Nella rete di Google. Pratiche, strategie e dispositivi del motore di ricerca che ha cambiato la nostra vita

Autore: Vincenza Del Marco, Isabella Pezzini

Titolo: Nella rete di Google. Pratiche, strategie e dispositivi del motore di ricerca che ha cambiato la nostra vita

Editore: FrancoAngeli  

Collana: MediaCultura

ISBN: 9788891752482 

Anno: 2017

Pagine: 224

Prezzo di copertina: 29€ 


Google ha ormai vent’anni, è il motore di ricerca più usato nel mondo, ha sviluppato servizi e dispositivi dei quali non possiamo più fare a meno e che, riteniamo, ci semplifichino e migliorino la vita. Ma è tutto oro quello che luccica?


Tendiamo a usare le nuove tecnologie in modo istintivo, senza interrogarci troppo sul modo in cui modificano il nostro ambiente culturale. L'ambizione di questo libro è viceversa di specificare temi e modi di questi cambiamenti, a partire dall'analisi puntuale dei territori in cui Google esercita il suo soft power. Azienda leader fondata sull'innovazione radicale in tutti i campi, dal reclutamento del personale alla progettazione (Isabella Pezzini), Google è nota anzitutto per il motore di ricerca, continuamente perfezionato a partire dal suo stesso uso (Vincenza Del Marco). Ma oltre a mappare l'universo esistente Google tende a sua volta a configurarsi come un universo, locative medium che influisce sulla stessa percezione dello spazio, nell'interazione fra realtà e simulazione, off line e on line (Riccardo Finocchi, Dario Cecchi). I nuovi ambienti mediali caratterizzano anche i luoghi di lavoro e di consumo progettati da Google (Claudia Torrini e Tiziana Barone), benché i loro caratteri di utopia realizzata possano anche sollevare dubbi e interrogativi, e perfino prefigurazioni distopiche (Stefania Parisi). Centrale è il tema dello sguardo "attraverso lo schermo": progetti come Google Image Search e Google Art Project, ad esempio, mettono a disposizione degli utenti risorse iconografiche e collezioni museali straordinarie destinate a rivoluzionare tanto la ricezione quanto lo studio della visualità (Lucia Corrain, Anita Macauda, Francesca Polacci). Gli schermi tendono inoltre a scomparire, quasi a innestarsi sul nostro corpo, come nel caso dei Google Glass (Ruggero Eugeni). Non meno innovatrici sono le relazioni con il mondo della pubblicità e del marketing: nuove forme di interazione sono offerte a produttori e consumatori, attraverso i social, lo shopping on line, la profilazione degli utenti, l'analisi dei big data (Bianca Terracciano, Giulia Ceriani). Se Google ci conduce senza sforzo apparente dalla semiosfera alla cybersfera, il passaggio non è così semplice: molti concetti fondamentali, come quello di identità e di memoria culturale, ne sono radicalmente trasformati ed è urgente comprenderne l'entità e le conseguenze (Patrizia Violi).


Testi di: Tiziana Barone, Dario Cecchi, Giulia Ceriani, Lucia Corrain, Ruggero Eugeni, Riccardo Finocchi, Anita Macauda, Stefania Parisi, Francesca Polacci, Bianca Terracciano, Claudia Torrini, Patrizia Violi

 
Roma in divenire tra identità e conflitti

Autore: Isabella Pezzini, a cura

Titolo: Roma in divenire tra identità e conflitti

Edizioni Nuova Cultura

Collana di Semiotica

(diretta da Isabella Pezzini)

Pagine: 330

Formato: 14 x 20 cm

Illustrazioni: b/n

Anno: 2016

ISSN: 2039-8859

Prezzo di copertina: cartaceo 18 euro; Pdf 8 euro.


Questo volume presenta il versante italiano di una ricerca internazionale sulla metropoli, Pratiche di vita e produzione del senso fra Roma e San Paolo, diretta da Isabella Pezzini (Sapienza Univeristà di Roma) e Ana Claudia Mei Alves de Oliveira (Pontificia Universidade Católica de São Paulo, Brazil) dedicata a due città in apparenza fra loro diversissime. In realtà, ad accumunarle non vi è solo il processo di globalizzazione che innesca dinamiche molto simili in tutte le città del mondo, ma anzitutto lo sguardo a partire dal quale esse vengono attraversate. L’approccio semiotico privilegia qui i temi dell’identità, dell’immaginario urbano, del consumo, e si concentra inoltre sullo spazio metropolitano come terreno in cui emergono conflitti così come nuove forme di creatività e espressione artistica. Ne risulta una rete di percorsi originali attraverso pratiche, rappresentazioni, forme di vita, riflessioni e analisi sui paesaggi semiotici della città, da cui emergono le tante diverse “Rome” che convivono spesso ignorandosi. Dal lavoro di sintesi operato dai simboli agli slanci architettonici verso la modernità, dal cinema ai luoghi del lusso e del tifo sportivo, ma anche, in negativo, all’incuria e all’abbandono di tanti luoghi storici, soprattutto nelle zone periferiche, dove accanto ai graffiti dei writers fioriscono inaspettati i murales della street art.


Testi di: Barone, Bertolotti, Bonafede, Cervelli, Del Marco, Greco, Manini, Peverini, Pezzini, Ricci, Sedda, Sorrentino, Terracciano, Vella, Torrini

 
El museo

Autore: Umberto Eco, Isabella Pezzini

Titolo: El museo

Editore: Casimiro

Collana: Arte

ISBN-10: 8415715536

ISBN-13: 978-8415715535

Anno: 2014

Formato: cm. 12×17 cm

Pagine: 72

Prezzo di copertina: 8 €

Paul Valery tenía razón, demasiadas obras, cada una distinta de las otras, todas fatalmente fuera de contexto, fatigan lo ojos y la mente.


 
Spazio pubblico fra semiotica e progetto

Autore: Isabella Pezzini, Nicolò Savarese, a cura

Titolo: Spazio pubblico fra semiotica e progetto. Atti workshop seconda edizione della Biennale dello Spazio Pubblico 2013

Editore: INU Edizioni

Collana: Libri

ISBN: 978-88-7603-103-8

Anno: 2014

Formato: cm. 21x24 

Prezzo di copertina: digitale 15 €, cartaceo 25 €


A maggio 2013, nell’ambito della seconda edizione della Biennale dello Spazio Pubblico, promossa da INU Lazio, si è svolto un workshop di confronto sulla città tra Urbanisti, Paesaggisti, Semiologi ed altri analisti urbani, con l’obiettivo di riprendere un dialogo da lungo tempo interrotto o languente. Il libro “Spazio pubblico fra semiotica e progetto”, ne riporta gli atti e ne sviluppa alcuni contenuti in vista della BiSP 2015, organizzata e promossa, oltre che dall’INU, dal CNAPPC e dall’Ordine degli Architetti di Roma. La prospettiva aperta da quel primo incontro, si sta attualmente consolidando con l’avvio di numerosi progetti a carattere interdisciplinare, sui molteplici aspetti legati al ripensamento ed alla riconfigurazione dello spazio pubblico e con una particolare attenzione al tema della “Strada”, che ne sta oggi al centro. 

 
<< Inizio < Prec. 1 2 3 4 5 6 7 Succ. > Fine >>

Pagina 1 di 7
templates/ip/images/menu15